Come disattivare gli aggiornamenti di Windows 10, definitivamente

Progressi tecnologici

Notizie di tecnologia / Progressi tecnologici 1 Views

INDICE DEI CONTENUTI

Sembrerà paradossale e imprudente, ma può essere necessario disattivare gli aggiornamenti di Windows 10. Ecco la guida informatica di PASSIONEtecnologica.it che spiega come disattivare l’agente degli aggiornamenti di Windows 10. Alla scoperta di servizi, script e pianificazioni, scongiurando la riattivazione automatica degli aggiornamenti.

Consigliati per Voi

Dall’uscita sul mercato del sistema operativo Windows 10, Microsoft ha introdotto alcune importanti novità che riguardano l’agente di Windows Update. Molti professionisti e consulenti informatici hanno riscontrato alcune difficoltà nel disattivare gli aggiornamenti di Windows 10, che fino alle versioni precedenti del sistema operativo potevano essere inibiti con semplicità, agendo sulle impostazioni di sistema o direttamente sul servizio di Windows Update. Dopo accurate analisi, abbiamo capito che per disattivare definitivamente Windows Update sul PC occorre effettuare una serie di azioni, una dietro l’altra, senza esclusioni di colpo.

Ripristinare Windows 10

La frequenza degli gli aggiornamenti di Windows

Microsoft rilascia aggiornamenti periodici il ​​secondo martedì di ogni mese (Patch Tuesday), ma può fornirli ogni volta che un nuovo aggiornamento è urgentemente richiesto per risolvere le pericolose vulnerabilità. A partire da Windows 10, gli aggiornamenti vengono scaricati e installati automaticamente, indipendentemente dal tipo (Driver, critici, definizioni, feature pack e altri).

Tipo di Aggiornamento Definizione
Aggiornamento critico Correzione rilasciata su vasta scala per un problema specifico che risolve un bug critico, non correlato alla protezione.
Aggiornamento delle definizioni Apporta maggiori protezioni e miglioramenti ai prodotti del database. I database di definizioni sono di solito utilizzati per rilevare gli oggetti con attributi specifici, ad esempio di codice dannoso, i siti di phishing o posta indesiderata.
Driver Software che controlla l’input e output di un dispositivo.
Feature pack Nuove funzionalità del prodotto che vengono distribuite inizialmente di fuori del contesto di una versione del prodotto e che in genere sono incluse nella prossima versione del prodotto completo.
Aggiornamento della protezione Correzione rilasciata su vasta scala di una vulnerabilità di prodotti specifici, correlati alla protezione. Vulnerabilità della protezione vengono classificate in base alla loro gravità. Il livello di gravità è indicata nel bollettino sulla sicurezza Microsoft come critica, importante, moderato o basso
SP Pacchetto cumulativo di aggiornamenti rapidi di protezione, critici e altri.
Aggiornamento Correzione rilasciata su vasta scala per un problema specifico
Aggiornamento cumulativo Pacchetto cumulativo di hotfix, aggiornamenti della protezione, aggiornamenti critici e aggiornamenti che vengono riuniti insieme per facilitarne la distribuzione. Un aggiornamento cumulativo riguarda solitamente un’area specifica, ad esempio protezione o un componente di un prodotto, ad esempio Internet Information Services (IIS).
Aggiornamento solo sicurezza Consente di raccogliere tutti i nuovi aggiornamenti di protezione per un determinato mese e per un determinato prodotto, le vulnerabilità di protezione di indirizzamento e distribuiti mediante Windows Server Update Services (WSUS), System Center Configuration Manager e Microsoft Update Catalog
Mensile cumulativo Pacchetto di aggiornamenti già testati. Essi includono gli aggiornamenti di affidabilità e protezione che vengono assemblati e distribuiti tramite Windows Update, WSUS, System Center Configuration Manager e Microsoft Update Catalog per semplificarne la distribuzione
Anteprima di cumulativo mensile Pacchetto di aggiornamenti non testati, scaricabili prima del rilascio dell’aggiornamento cumulativo del mese successivo, consentendo ai clienti di testarli in modo proattivo e fornire commenti e suggerimenti.

Quando può essere utile disattivare gli aggiornamenti di Windows 10

Disattivare gli aggiornamenti di Windows può essere una pessima idea, lo sappiamo, ma qualche volta è davvero necessario. Ecco quattro casistiche che rendono necessario e utile disattivare gli aggiornamenti di Windows 10:

  1. All’interno di aziende che non utilizzano Microsoft Windows Server Update Services (WSUS) e vogliono bloccare gli aggiornamenti automatici di alcuni client;
  2. Sul computer di casa, se vogliamo impedire al sistema operativo di far partire gli aggiornamenti automatici e desideriamo implementarli solo su nostra richiesta;
  3. Su computer particolarmente delicati, magari preposti ad azioni specifiche (terminali al pubblico, bacheche elettroniche, ecc…), sui quali gli aggiornamenti potrebbero comportare problematiche e cambi di configurazione;
  4. Su computer lenti o datati, scongiurando ulteriori problematiche e rallentamenti della macchina.

Novità dell’agente di Windows Update di Windows 10

Ecco le tre novità principali che contraddistinguono le funzionalità di Windows Update in Windows 10:

  1. Non è più consentita l’installazione manuale e selettiva degli aggiornamenti.
  2. Tutti gli aggiornamenti, indipendentemente dal tipo (inclusi i driver hardware), vengono scaricati e installati automaticamente.
  3. Agli utenti è consentito solamente di scegliere se riavviare automaticamente il sistema, per installare gli aggiornamenti, quando il sistema è inattivo oppure di ricevere una notifica per pianificare un riavvio. La disattivazione degli aggiornamenti non è più possibile.

Come disattivare gli aggiornamenti di Windows 10 (definitivamente)

Il servizio wuauserv è preposto al rilevamento, il download e l’installazione di aggiornamenti per Windows e altri programmi. Se questo servizio è disattivato, l’agente di Windows Update (Windows Update Agent, WUA) non potrà funzionare. Fino a poco tempo fa era sufficiente disattivare il servizio per bloccare definitivamente gli aggiornamenti del computer. Oggi le cose sono cambiate e non è raro che il servizio di Windows Update si riabiliti da solo, senza il nostro consenso. Motivo? Il servizio wuauserv non lavora da solo ma è coadiuvato da altri servizi e da pianificazioni automatiche di Windows che controllano il suo funzionamento, ripristinando le funzionalità di WUA in caso di problemi. Per disabilitare gli aggiornamenti di Windows 10 è quindi necessario lavorare su più fronti seguendo le procedure sottostanti.

Disattivare i servizi di Windows Update con le opzioni:

  1. Premere la combinazione di tasti Win+R per visualizzare il campo esegui;
  2. Digitare “services.msc e premere INVIO per visualizzare la finestra dei servizi di Windows;
  3. Individuare il servizio “Windows Update” dall’elenco e cliccarci sopra due volte;
  4. Alla voce “Tipo di Avvio” selezionare “Disabilitato”;
  5. Accedere al TAB “Ripristino” e selezionare “Nessuna Azione” accanto alle voci “Primo tentativo”, “Secondo Tentativo” e “Tentativi Successivi”;
  6. Inserire “9999” nella casella accanto a “Azzera il conteggio dei tentativi non riusciti dopo:”;
  7. Ripetere questa procedura con il servizio “Servizio trasferimento intelligente in background (BITS)”.

Disattivare gli aggiornamenti di Windows 10

Disattivare i servizi di Windows Update con il Prompt dei comandi

È possibile disabilitare l’agente di Windows Update utilizzando i seguenti comandi:

  1. Premere la combinazione di tasti Win+S per attivare la ricerca;
  2. Scrivere CMD e cliccare con il tasto destro del mouse su “Prompt dei comandi” selezionando “Esegui come amministratore”;
  3. Digitare “net stop wuauserv” e premere invio per stoppare il servizio;
  4. Digitare “sc config wuauserv start=disabled” per disabilitare il servizio;
  5. Digitare “net stop BITS” e premere invio per stoppare il servizio;
  6. Digitare “sc config BITS start=disabled” per disabilitare il servizio;
  7. Chiudere la finestra del prompt dei comandi.

Disattivare gli aggiornamenti di Windows 10

Il servizio wuauserv consente il rilevamento, il download e l’installazione di aggiornamenti per Windows e altri programmi. Se il servizio è disattivato, gli utenti del computer non saranno in grado di utilizzare Windows Update o la relativa funzionalità di aggiornamento automatico e i programmi non potranno utilizzare l’API agente di Windows Update (Windows Update Agent, WUA).

Il servizio BITS (Servizio di trasferimento intelligente in background) trasferisce i file in background, utilizzando la larghezza di banda inattiva. Se il servizio è disabilitato, le applicazioni dipendenti da BITS, come Windows Update o MSN Explorer, non saranno in grado di effettuare il download automatico di programmi e altre informazioni.

Come evitare che l’agente di Windows Update si riattivi da solo

La prima mossa per disattivare gli aggiornamenti di Windows 10, evitando che il servizio di Update si riattivi da solo, consiste nel disattivare le pianificazioni di Windows preposto al controllo e ripristino dell’agente di Windows Update. In questo modo, avremo garantita la disattivazione dell’agente Windows Update con una probabilità di riattivazione molto scarsa. Ecco la procedura per disattivare le pianificazioni di Windows Update Service:

  1. Premere la combinazione di tasti Win+R per visualizzare il campo esegui;
  2. Digitare “taskschd.msc” e premere INVIO per aprire la console delle pianificazioni;
  3. Nella parte sinistra della console delle pianificazioni cliccare due volte su “Libreria Utilità di pianificazione” per espandere il ramo;
  4. Fare un doppio clic sulla cartella “Microsoft” e “Windows”;
  5. Scorrere le varie cartelle fino a trovare e cliccare su “WindowsUpdate”;
  6. Nella parte di destra della finestra cliccare con il tasto destro su “Scheduled Start” e cliccare su “Disattiva” per ciascuna delle voci presenti;
  7. Chiudere la finestra delle Utilità di pianificazione”.

Disattivare gli aggiornamenti di Windows 10

Script PowerShell per disattivare Windows Update

Al termine delle procedure precedenti, abbiamo disattivato i servizi preposti al funzionamento dell’agente di Windows Update e disattivato la schedulazione che potrebbe riattivarli. Tuttavia, potrebbe essere utile creare uno script di PowerShell e farlo eseguire autonomamente dal proprio computer per controllare lo stato dei servizi e forzare la loro disattivazione all’accensione o lo spegnimento del sistema operativo.

Per creare lo script di PowerShell preposto alla disattivazione di Windows Update è sufficiente seguire questa procedura:

  1. Aprire l’editor di testo utilizzato sul proprio PC;
  2. Copiare le istruzioni riportate di seguito (le abbiamo commentate per comprenderle meglio) all’interno del documento vuoto;
  3. Salvare il file, assegnando un nome e facendo attenzione ad assegnare l’estensione “.ps1” di PowerShell.

ATTENZIONE: Se durante l’esecuzione dello script dovesse comparire il messaggio “L’esecuzione di Script è disattivata nel sistema in uso”, sarà necessario digitare la stringa sottostante all’interno della console di PowerShell e premere la lettera T (Sì a Tutti), seguita da INVIO.

Pianificare l’esecuzione automatica dello script per mantenere disattivato Windows Update

Lo script PowerShell creato con la procedura precedente potrà essere eseguito manualmente, oppure inserito all’interno di un processo automatizzato, magari all’avvio o allo spegnimento del computer, oppure in entrambe le occasioni. Suggeriamo di utilizzare l’editor criteri di gruppo locali, oppure l’Utilità di pianificazione di Windows per impostare l’esecuzione automatica dello script.

Avvio automatico mediante “Editor criteri di gruppo locali” (gpedit.msc):

Consigliamo di impostare l’esecuzione automatica dello Script Windows PowerShell sia in fase di avvio che in quella di arresto del computer. Ecco come procedere utilizzando la console delle policy locali di Windows 10:

  1. Premere la combinazione di tasti Win+R per visualizzare il campo esegui;
  2. Digitare “gpedit.msc” e premere INVIO per aprire l’Editor Criteri di gruppo locali”;
  3. Nella colonna di sinistra, selezionare Criteri Computer Locale > Configurazione Computer > Impostazioni di Windows e cliccare su Scrip (Avvio/Arresto);
  4. Nella colonna di destra fare doppio click su Avvio;
  5. Cliccare sul TAB “Script di PowerShell;
  6. Cliccare sul bottone “Aggiungi”;
  7. Cliccare sul bottone “Sfoglia” per individuare il nostro script PowerShell con estensione “.ps1”, creato precedentemente;
  8. Selezionare il file e cliccare su “Apri”;
  9. Cliccare su Applica e poi OK per chiudere la finestra;
  10. Ripetere la procedura dal punto 4, inserendo lo script “.ps1” anche su “Arresto”.

Disattivare gli aggiornamenti di Windows 10

Avvio automatico dello script mediante l’utilità di pianificazione di Windows (taskschd.msc):

Questa soluzione è particolarmente indicata ai possessori di Windows 10 HOME Edition che non possono utilizzare l’editor di gruppo locali, poiché non presente in questa versione del sistema operativo. Ecco come avviare automaticamente lo script PowerShell per disattivare l’agente di Windows Update:

  1. Premere la combinazione di tasti Win+R per visualizzare il campo esegui;
  2. Digitare “taskschd.msc” e premere INVIO per aprire la console delle pianificazioni;
  3. Nella parte centrale della finestra, cliccare su uno spazio bianco dedicato alle pianificazioni e selezionare “Crea una nuova attività”;
  4. Nel campo “Nome” scrivere un valore identificativo (es. Disable update); 

    disattivare gli aggiornamenti di Windows 10

  5. Nella parte bassa della finestra selezionare “Esegui con i privilegi più elevati”;
  6. Selezionare il TAB “Attivazione”;
  7. Cliccare su “Nuovo”;
  8. Accanto alla voce “Avvia l’attività”, selezionare dal menu a tendina “All’avvio” e mantenere tutto il resto invariato; 

    disattivare gli aggiornamenti di Windows 10

  9. Cliccare su “OK”;
  10. Selezionare il TAB “Azioni”;
  11. Cliccare su “Nuova”;
  12. Selezionare “Avvio Programma” nel campo Operazione;
  13. Cliccare su sfoglia per cercare il nostro script PowerShell con estensione “.ps1”;
  14. Selezionare il file e premere “Apri”;
  15. Confermare premendo il tasto “OK”;
  16. Premere OK per salvare e creare l’attività Pianificata di Windows.

Naturalmente, sarà possibile personalizzare questa schedulazione impostando le condizioni di esecuzione dello script preferite, oppure aggiungerne delle altre rispetto a quella di avvio del sistema. Al termine di questa guida abbiamo scoperto come bloccare l’agente di Windows Update e disattivare gli aggiornamenti di Windows 10, in modo definitivo.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©


Comments